Fiabe

Un giocattolino (nomina un gioco amato dal tuo bambino/a) si era perso e cercava la porta per ritrovare la strada verso casa (a questo punto prepara un boccone di cibo sulla forchetta).

Cammina e cammina arrivò fino ad una porticina (la bocca) che sembrava piccola piccola ma quando il giochino si avvicinò divenne GRAAAN DEEEE (si suppone che il bambino abbia spalancato le “fauci” inghiottendo il boccone).

“Ma dove sono finito?” si chiese il giochino? Sono in una stanza bellissima, piena di giochi.

Fammi provare un po' questo trenino a vapore (e con un altro boccone sulla forchetta ti dirigi verso la bocca del tuo bambino) ecco che salgo… e ora voglio provare questo cavallo a dondolo e provare se dondola davvero ecco che salgo… oh!

che bella bambolina, proviamole questo vestitino… e come stanno le scarpine?

Oh!! ma queste sono d’oro!

Come la corona del re, fammi un po' provare a stare seduti sul suo trono… e così via.

Altro su: "C'era una volta un giocattolino"

Filastrocca dell'uovo e del ragno
Ecco la storia di un uovo e di un ragno, impegnati a fare un tiepido bagno. Il tempo di mettere un po' di prosciutto e in quattro e quattr'otto ho finito tutto.
Fiaba delle castagne
Questa è la fiaba delle castagne, che entrano di bocca dalla montagna. Quando poi fanno capolino, il momento è ormai vicino.
Ciccia Baciccia
Ciccia Baciccia, mangia una salsiccia. Mette tutto in bocca, questa è la sua filastrocca.
Filastrocca della pasta
Oggi mangio una pasta e non dico proprio basta. Apri presto la tua bocca, ti ripeto la filastrocca.
La rana nello stagno
Questa fiaba dice che grandi, grassi o snelli noi siamo sempre belli se di noi siam felici.
Filastrocca di marzo
La filastrocca del mese di marzo.