Fiabe

Beppe Pillo aveva un gallo

Tutto verde rosso e giallo

E cantava tanto bene

Da dimenticar le pene

Al mattino molto presto

Si svegliava lesto lesto

e nell'orto andava piano

a mangiare a tutto spiano

pomodori in quantità

e litrovava una bontà!

Altro su: "Beppe Pillo col suo gallo"

Fiaba delle castagne
Questa è la fiaba delle castagne, che entrano di bocca dalla montagna. Quando poi fanno capolino, il momento è ormai vicino.
Filastrocca del panino
C'era una volta un bambino che viveva dentro a un panino.
Filastrocca delle verdure
Ecco la storia di un'insalata, pronta a sposare una patata. Ma che gelosia questa carota, in poco tempo il piatto si svuota.
Filastrocca di marzo
La filastrocca del mese di marzo.
Filastrocca del fiore di zucca
Non è una parrucca, nemmeno una mucca, oggi si parla della filastrocca del fiore di zucca.
L'inverno ormai alle porte
Le giornate son più corte, qui l'inverno è ormai alle porte. Non si mangiano aragoste, ma delle buone caldarroste.