Fiabe

C'era una volta un bambino che amava andare in giro a raccogliere castagne sotto gli alberi (prendete un boccone di cibo). Gira e rigira finalmente ne trovò una veramente bella e disse: "Voglio portarla alla mia mamma."
E così tornò a casa, aprì la porta (e il bimbo mentre vi dirigete con la forchetta davanti alla sua bocca la apre) ed entrò e la diede alla sua mamma che era davvero molto felice.
Poi uscì di nuovo e ne trovò un'altra e disse: "Questa così grande voglio regalarla e portarla al mio papà che è grande e forte!" e così tornò a casa.

Altro su: "Fiaba delle castagne"

una nuova avventura del nostro amico
Beppe Pillo va nell'orto, deve stare molto accorto. Una filastrocca che già adoro, qui si parla di un grosso pomodoro.
Filastrocca del panino
C'era una volta un bambino che viveva dentro a un panino.
Filastrocca di un maggio allegro
Presto o tardi arriva maggio, presta molta attenzione. Qui abbiamo una filastrocca per la tua colazione.
Filastrocca di gennaio
Quanto freddo fa a gennaio, sembra proprio un nevaio. Ma siamo appena ritornati, sani e ben riposati.
La rana nello stagno
Questa fiaba dice che grandi, grassi o snelli noi siamo sempre belli se di noi siam felici.
Filastrocca dei risotti
Con la filastrocca sui risotti, sentirai anche dei botti. Se poi mangi la tua pappa, la tua altezza si sviluppa.