Nutrizione

il perchè degli alimenti

Attraverso questo progetto gli insegnanti riceveranno informazioni precise e dettagliate da parte di esperti e avranno a disposizione strumenti per trasmettere agli alunni, con metodologia ludica, concetti nuovi ma quanto mai attuali: cosa è la celiachia, prima di tutto, ma, in senso più ampio, come gestire l’integrazione e l’educazione alla diversità ­ alimentare, culturale, etc. ­ intesa come risorsa e ricchezza.
L’attività di AIC Lazio nelle scuole inizia nell’anno 1998, per ridurre il disagio dei bambini celiaci - ovvero intolleranti al glutine - che proprio a scuola vivono il primo “trauma”: una dieta che a casa è più facile da mantenere e capire di quanto non lo sia tra compagni di scuola, festicciole, tartine e pizzette a cui il bimbo celiaco deve dire di no. Ma deve poterlo fare senza frustrazione e con coscienza. Proprio su richiesta di AIC Lazio, il Comune di Roma riconosce il 1 settembre 1993 il diritto al pasto senza glutine nelle scuole. È il primo successo di una attività mirata all’integrazione scolastica, che oggi prosegue orientandosi direttamente agli insegnanti.

Cosa prevede il progetto “ In fuga dal glutine” che prende avvio con il 2011?

Le scuole che ne faranno richiesta saranno sede di cicli di incontri con i docenti condotti da una dietista e da una psicologa, della durata di un’ora e mezza, allo scopo di presentare la celiachia - definizione, dati, numeri - le attività dell'Associazione, nonché le motivazioni e l'utilità della divulgazione. È previsto un incontro per ogni istituto interessato ma gli appuntamenti possono essere replicati su richiesta dei docenti. Verranno trattati i concetti base legati alla celiachia, dall’aspetto medico-scientifico a quello psicologico, con l’aiuto di vivaci e dinamiche slides.
Gli incontri sono totalmente gratuiti per la scuola e costituiscono una delle molte attività realizzate ogni anno da AIC.
Gli Istituti scolastici interessati possono inoltrare la richiesta di ammissione inviando un'e-mail a sabrinapulcini@libero.it (tel 331 7844849) segnalando nome della scuola, nome di un referente ed eventuali disponibilità di giorni ed ore. Il termine per presentare le candidature delle scuole è fissato al 10 marzo 2011 per la prima tranche di incontri che avranno luogo nel primo semestre dell’anno. Una seconda tranche sarà programmata in seguito con tempi e modalità da stabilirsi a seconda dell’entità delle richieste.

Per informazioni:
Sulleali Comunicazione Responsabile
Caterina Falomo - caterina.falomo@sulleali.it
+39 346 8513723

 

Altro su: "Niente glutine ma con educazione"

Budini e creme
Budini e creme sono dolci molto amati dai bambini, con queste ricette anche chi è intollerante può gustarli.
Torta allo yogurt salata
Un'idea originale per una torta salata golosa e saporita ottima anche per le feste. Un secondo piatto che diventa piatto unico.
Miglio
Il miglio non contiene glutine ed è quindi adatto ai celiaci.
Riso con pollo
Mangio spesso risotto. Devo inventarmi sempre nuove variazioni. Ho creato questo piatto di riso con petto di pollo rosolato.